Anna
Ritt

Nata a Venezia, dopo un avvio da autodidatta, prende a frequentare vari corsi di pittura e di disegno di valenti docenti e pittori, sentendosi presto attratta dalla tecnica dell’acquerello, i soggetti, che vanno dai fiori agli scorci di Venezia ai paesaggi sono sempre particolari perché devono colpire emotivamente l’artista in quel momento. Ha allestito parecchie mostre personali e partecipato a collettive, rassegne e manifestazioni d’arte in varie città. Le sue opere sono in collezioni private in Italia e all’estero,

Galleria

quache mio dipinto

tecnica: acquarello

Nome del’opera 1

misure: …x…

tecnica: acquarello

Nome del’opera 2

misure: …x…

tecnica: acquarello

Nome del’opera 3

misure: …x…

Opinioni

brevi opinioni critiche

Le atmosfere dipanate dalla luce naturale emergono subito nell’incanto della visione paesaggistica e floreale. Poi c’è il disegno, sicuro e privo di sbavature. Gli acquerelli di Anna ci conducono sempre verso una consapevole ed equilibrata trattazione della realtà che rispetta i canoni della tradizione figurativa ed insieme segue il dolce modularsi delle polveri sciolte nell’acqua. Le ampie vedute lagunari, gli angoli silenti della campagna veneta, i fiori lussureggianti: tutto riflette il sentimento d’amore provato innanzi ai cadenzati rintocchi fra il colore, la forma e lo spazio. Il tocco sapiente di questa abile acquarellista guida le singole tonalità e fa muovere gli impulsi e le emozioni provate innanzi a certi effetti luce.

Così nel quadro si crea un processo armonico fra la pittrice ed il soggetto, un momento emozionale che sgorga nella gioia della visione. Per Anna Ritt la pittura diventa riflesso dell’anima, stato emotivo, atto di comunicazione col mondo e bellezza eterna che l’arte magicamente fa apparire. Nelle interpretazioni di Anna Ritt tutto si dilata nella calibrata scioltezza dell’ambientazione, ogni particolare si integra con il tutto regalandoci attimi di puro lirismo sopratutto negli indimenticabili scorci dedicati a “Venezia.”

 

Gabriella Niero

contatti

modulo di invio diretto all’artista

non obbligatorio
solo se prevista risposta

ogni primo sabato del mese mostra in via Palazzo

ogni terzo sabato del mese mostra in via Mestrina