Senza Titolo Storie diverse, passioni simili e uno stile esclusivamente personale. Palazzo delle Prigioni si è riempito di colori e di opere che, arrivando direttamente da Mestre, si lanciano con energia nel Carnevale veneziano. Si tratta, infatti, dei "Colori in laguna" degli artisti raccolti nell'associazione culturale pittori e scultori di Mestre "La Torre": in mostra, fino al 26 febbraio, e sotto la direzione del Circolo Artistico di Venezia, ci sono le interessanti opere di 17 artisti che si cimentano in stili e ispirazioni diverse, che spaziano dalle icone religiose, alla bellezza della laguna, all'amore per i dettagli e i ritratti. Ma anche e soprattutto la passione è quella per i colori, i mosaici, le ricerche materiche e le fantasie pittoriche, in un insieme che conferma la vitalità artistica del territorio e la volontà, da parte dei pittori, di fissare per sempre su tela la bellezza di un territorio ricco di bellezze e tesori. L'associazione artistica "La Torre" è attiva a Mestre dal 1974 e ieri, alla presenza dell'assessore alla Produzione culturale del Comune di Venezia, Tiziana Agostini, è stata inaugurata un'esposizione che, per la prima volta, mette insieme così tanti artisti dell'associazione. Oltre alle tradizionali mostre mensili in centro a Mestre nella storica via Palazzo – che in terraferma, anche per i suoi concorsi "open air", è la via degli artisti – lo spirito di impegno
sociale nel diffondere e mantenere viva l'attenzione e l'interesse per l'arte ha visto questo gruppo di artisti in continue manifestazioni e mostre, personali o collettive, in tutto il Veneto. Dopo la rassegna dello scorso anno "Colori in città", al centro culturale Candiani di Mestre, e la presentazione del catalogo degli artisti del gruppo, presso la Torre Civica della città di terraferma, è ora la prestigiosa vetrina internazionale di Venezia a ospitare le prove d'arte degli artisti del gruppo. Grazie, naturalmente, alla disponibilità del Circolo Artistico che, da molti anni, cura importanti attività culturali al Palazzo delle Prigioni e si dimostra attento alle proposte artistiche che arrivano dal territorio di laguna e terraferma. In mostra, le opere degli artisti Elisa Baraldi, Daniele Cabianca, Giovanna Candeago, Aldo Caselli, Alfredo Castellani, Eros Cazzaro, Federico Desanti, Oronzo Giannuzzi, Luciano Idi, Sandro Pavan, Enrico Oselladore, Franco Rossato, Annamaria Salvadori, Michele Serena, Toni Serena, Gianni Simionato e Luigino Tenderini. La presentazione critica è a cura di Luciano Damiani, presente ieri all'inaugurazione. Per informazioni: www.ipittoridiviapalazzo.it. Silvia Zanardi ©RIPRODUZIONE RISERVATA 10 febbraio 2013
esci X